Home decor, Pictures & paper

La regina delle more

La regina delle more sta sempre due foglie più in là. È quella grossa, un po’ allungata, con i pallini gonfi e lucidi che sembrano scoppiare da un momento all’atro. Quando la afferri con la punta delle dita non fa resistenza, come quelle morine mature ma un po’ rinsecchite, aggrappate con tutte le forze al loro picciolo spinoso; ma neanche si disfa in un sugoso e appiccicume, colorato e deludente come un palloncino afflosciato. La regina delle more ti si offre, sfrontata, tronfia e alfine cedevole, e si siede impettita su tutte le altre che hanno riempito il cesto con l’unico intento di fare a lei da cuscino.

Ma i sovrani sono fatti per essere spodestati; e mentre le mani ancora si riempiono della corte della precedente, l’occhio avido già ne ha avvistata un’altra, di regine. Ancora più grossa e ancora più bella, tanto che le more raccolte prima sembrano già tutte uguali.

La mia caccia alle more è stata così, una rincorsa, di cespuglio in cespuglio, alla ricerca dei frutti più degni di finire sulla crostata, quelli nati dal rovo perfetto che, una volta individuato, avrebbe da solo messo fine alla cerca. La mia caccia è stata così finché i tre chili di raccolto, e la prospettiva di doverli passare tutti per farne marmellata, hanno ridimensionato l’idea di perfezione e ricondotto la smania a più miti consigli.

La bellezza delle regine, una volta a casa, ha richiesto anche un ritratto; tornata con la voglia di disegnare more, ho chiesto ad Alice di collaborare per un post a tema, in modo che, mentre lei le celebrava in cucina, io potessi farlo sulla carta. Così, per accompagnare le sue frittelle di pane e more, nasce questa cartolina, da appiccicare in cucina per iniziare col sorriso le vostre colazioni a base di frittelle e marmellata.

Potete scaricare il pdf cliccando sull’immagine qui sopra e stamparla, meglio se su un cartoncino, oppure potete salvarla come sfondo per il telefono o per il computer. Quando ci posate gli occhi, però, non dimenticate di fare un inchino. 😉

Annunci
Home decor

Il pennato pennuto

Il pennato è un attrezzo da boscaioli. Una specie di roncola, che però ha sul dorso una penna, affilata, con funzione di accetta. Questo in particolare, di mani di boscaioli ne deve aver conosciute tante; deve aver lavorato incessantemente, fino a consumare la lama e scivolare fuori dall’immanicatura, Continua a leggere “Il pennato pennuto”

Crochet e tricot, Home decor

Portavaso pensile

Un gomitolo di fettuccia di jersey, un vasetto di vetro, un uncinetto e un po’ di voglia di verde. Nessuna innovazione, nessuna idea geniale, ma la solita magia di vedere un filo appallottolato che in dieci minuti diventa un piccolo oggetto di decorazione per la casa… Continua a leggere “Portavaso pensile”

Home decor, Pictures & paper

Compleanni e ritratti

Poco prima di Natale un nuovo membro è entrato a far parte del branco degli “Gnoli“. La Sce, detta “la Cana”, è nata, manco a dirlo, parecchio sfortunata (ché se non sono raccattati noi non li vogliamo… :-D), ma sta recuperando alla grande e le si prospetta un futuro da principessa. Continua a leggere “Compleanni e ritratti”

Home decor

Un po’ di primavera: fiori di stoffa diy

È presto ancora, certo. Ma l’aria, e soprattutto la luce, sono lì affacciate sulla soglia della primavera. Sulle mensole spariscono le zucche e tornano i bulbi, e, mentre i raggi taglienti che entrano dalla finestra illuminano senza pietà la polvere accumulata nei mesi scorsi, viene voglia di rivestire la casa di nuovo. Continua a leggere “Un po’ di primavera: fiori di stoffa diy”

Home decor

Cachepot multiuso

Natale passato, finito. Tutto messo via a tempo di record, che a gennaio si ricomincia: sparito l’albero, le ghirlande, le candele rosse. Ma la stella di Natale? quella non la potevo certo chiudere in cantina con le palline… Continua a leggere “Cachepot multiuso”

Home decor

Le casette degli gnomi: d.i.y. veloce per la tavola del cenone!

Non sarà un pensiero originale, ma spesso mi ritrovo ad osservare da fuori le finestre illuminate delle case, gialle e traslucide. Immagino sempre che dietro ci sia una cucina, una poltrona, il caldo buono contrapposto al buio freddo della strada; Continua a leggere “Le casette degli gnomi: d.i.y. veloce per la tavola del cenone!”

Home decor, Pictures & paper

Chiudipacco e tag last minute per i pacchetti (e la tavola) di Natale

Una serie di futilità natalizie, veloci da fare con pochi materiali di recupero, che però sotto l’albero si trasformano in piccole attenzioni in più da dedicare alle persone care. Questi chiudipacco dal molteplice uso (perchè non utilizzarli come segnaposto sulla tavola delle feste?) Continua a leggere “Chiudipacco e tag last minute per i pacchetti (e la tavola) di Natale”

Home decor, Pictures & paper

Renne & strenne: i chiudipacco della Civetta (gratis!)

Potevano esserci angioletti, stelle di Natale o brillantini, sulle tag natalizie della Civetta? Macché. Quelli neanche sull’albero sono. Ci sono le renne buffe, gli uccellini dell’inverno e una new entry di gusto nordico, il cavallino Dala. Le etichette con gli uccellini (o tag o chiudipacco o biglietti che li vogliate chiamare), Continua a leggere “Renne & strenne: i chiudipacco della Civetta (gratis!)”

Home decor, Pictures & paper

Fancyhollow 2019: arriva il calendario degli animalini!

Sono dodici. Sono buffi e svampiti. Fanno cose umane (ma con più grazia) e a volte se la tirano un po’. Vi terranno compagnia per un anno intero, spiandovi con i loro musi curiosi dal loro oblò di carta sulla parete. Sono una squadra di Fancyanimals che hanno deciso di appiccicarsi sulle pagine di un calendario Continua a leggere “Fancyhollow 2019: arriva il calendario degli animalini!”