Un sottobicchiere DIY per tutte le stagioni

coasters_thumbLa civetta abita nella parte destra del cervello. La mia recente, attenta lettura del manuale di disegno di Betty Edwards* ha portato fondamentalmente a questa conclusione. E mentre sei lì tranquilla a prendere un tè con le amiche (fortunata io 🙂 ), mentre tutte ammirano i sottobicchieri di gomma ingarbugliata della padrona di casa, la pennuta comincia a raspare nella materia grigia e il cervello destro li vede già tutti belli ri-progettati e ri-realizzati, i sottobicchieri, fatti di colla a caldo. Rossa. E poi quando sono tornata a casa li ho dovuti fare, a quel punto non è che potevo più decidere. Continua a leggere

Il fuoriporta coniglio

coniglio_thumbGioco d’anticipo. Faccio mie le leggi del marketing. Via le zucche e largo alle renne; via la calza e arrivano i conigli. Anzi, guarda, c’è anche un cuore in questo post… due piccioni con una fava! Come avevo anticipato, la stoffa stampata con i conigli era tanta. Oltre alle pochette con la cerniera, ne è uscita anche una decorazione da usare come fuoriporta o in cucina, dal carattere allegro e primaverile. Continua a leggere

Le scarpine di feltro (lanose)

scarpine_thumbDa quando è arrivata, Agata per me è la Tarassippa. Queste scarpine sono sue. A chi volesse farne di simili, basteranno un po’ di feltro, un po’ di pazienza e un modello di scarpine per bambole, adattabile secondo necessità. E potete fermarvi qui. Ma la storia di queste scarpine è diversa; richiede uno sforzo di immaginazione, dieci minuti di tempo ad altro rubato e voglia di camminare a passo lento lungo vie dimenticate… Continua a leggere

I cuscini di Rudolph

rudolph_thumbRudolph ha il naso nero, non rosso. È peloso e marrone, ma senza corna. Eppure una slitta la potrebbe tirare, anche con tutte le renne sopra, tanto è forzuto. Rudolph è un cagnone manfano e sbavone, di quelli incrociati e purtroppo “allevati” per essere cattivissimi, che quando ti guarda con la testa un po’ piegata di lato, un orecchio avanti e uno indietro e la lingua penzoloni ti chiedi chi, tra te e lui, stia prendendo un grandissimo granchio. Continua a leggere

Bunnies zipper pouch

pochette_thumbHo imparato a mettere le cerniere. Davvero, ho imparato a mettere le cerniere. Capito? Le cer-nie-re. Quelle cose con tutti i dentini che digrignano, irridono, spaventano tutti quelli che non le sanno mettere e che fanno solo sacchettini con la coulisse. Tiè. Era che ancora non era il momento; ma quel post di Stravagaria io me lo ricordavo, lo sapevo che era lì, messo da parte, pronto per quando sarebbe servito. Oltre al tutorial c’è voluta anche una breve ripetizione (chi fosse intenzionato a farne uso non dimentichi di frugare bene nei commenti… 😉 ) e le prime due sono state scucite un paio di volte, ma poi… Continua a leggere

Quando l’evoluzione gioca brutti scherzi

BUON NATALE!

Ci siamo, finalmente. E la civetta, a modo suo, vi fa gli auguri. Se l’anno scorso erano orsi, lupi e procioni, quest’anno ho riaperto gli album di figurine degli animali di quando ero piccina. E ne sono saltati fuori questi due, belli bardati per accogliere “Santa” e per far fronte a qualche piccola mofica del loro habitat naturale. Ma del resto si sa, che il mondo è cambiato. E l’ornitorinco* e l’axolotl* non si scompongono di certo, dal momento che l’evoluzione ha fatto sì che si stabilizzassero in un permamente stato confusionale!

(Cliccando sulle immagini è possibile scaricare il PDF in formato A6)

ornitorinco_natale_blog

cartolina_axolotl_blog

*L’axolotl (ambystoma mexicanum) è una salamandra endemica del lago Xochimilco, in Messico, oggi purtroppo in via di estinzione nel suo ambiente naturale. Questa specie di draghino, che cammina e nuota in acqua ed è capace di rigenerare i propri arti e i propri tessuti se ferito, è in grado di compiere il suo intero ciclo vitale, riproduzione compresa, allo stadio di larva. Sceglie lui se crescere o no… ma senza sensi di colpa verso la sua specie!

L’ornitorinco, forse più noto, è un gran mischione: è un mammifero ma depone le uova, è peloso ma vive in acqua e… ha il becco. Quando nuota sott’acqua tiene gli occhi completamente chiusi e il maschio ha nelle zampe posteriori degli speroni che iniettano veleno. Insomma, anche per lui, i paraorecchie sono il meno…

Christmas tags d.i.y.

tag_timbro_thumbIo adoro i pacchetti. Al di là dei regali, i pacchetti, proprio. A volte sono dei piccoli capolavori di cura e attenzione, tanto che è un peccato disfarsene per arrivare al contenuto. In questo periodo mi posso quindi divertire a prepararli con calma, realizzando anche i bigliettini e le tag per distinguere i destinatari. Vi propongo qui un paio di idee per dei mini biglietti realizzati tutti con cartone recuperato dal cestone della carta da buttare (quello viola era una scatola di tè…)!

Continua a leggere