Una ricetta illustrata: calamari marinati su crema di riso Venere

ricetta_calamari_thumbCreatività e cucina sono spesso un binomio vincente, si sa, e pure le collaborazioni tra craftblogger e foodblogger è dimostrato che vanno a buon fine. Se poi si tratta di una cuoca e una artigiana un po’ tigne, meglio ancora (con buona pace di non è toscano, che si perderà la deliziosa sfumatura del traslato…). Continua a leggere

Il sacchetto del pane (di stoffa!)

portapane_thumbOgni tanto la produzione nel Fancyhollow si ripete, anche se difficilmente la civetta lavora in serie. Questa volta ho replicato un oggetto già fatto, in forma un po’ più semplice ma con l’aggiunta di una piccola decorazione. L’idea è quella di un cestino per il pane di stoffa, un po’ rigido e che stia in piedi da solo: un cestino i cui bordi si possono arrotolare, proprio come quelli di un sacchetto (del pane, appunto…); in questo caso anche il colore ricorda il marroncino della carta!

Continua a leggere

Copricuscino in sei cuciture – tutorial

cuscini_timbri_thumbSei. Soltanto sei cuciture. Già dal titolo si capisce che questo è un post ad alto tasso di approssimazione, per cui, sarte precisine, astenetevi o leggete col naso tappato… che alla fine potrete sempre rifarvi gli occhi con le zip perfette e le cuciture ribattute di Stravagaria!😉 Questo è un tutorial per crafter sfaticate o sartine arruffone, di quelle che quando si siedono davanti alla macchina hanno già davanti agli occhi il prodotto finito e non si spiegano come mai quelle cuciture non si siano ancora materializzate da sole, ché loro tempo da perdere non ce l’hanno e vogliono passare alla parte più divertente: la decorazione! Continua a leggere

La cornice zattera

cornice_legno_thumbIl potere evocativo dei legni spiaggiati: tanto contorti nella forma quanto lisci e piacevoli al tatto, dove vanno portano la voce della risacca, l’odore di sabbia bagnata e la memoria insondabile del loro lungo viaggio. Entrare all’improvviso in quel viaggio imprimendo una direzione ancora impensata per questi pellegrini è un privilegio ben noto alla civetta, che ama circondarsi di poetici relitti del mare.  Continua a leggere

Squadra che vince…

sacchettini_stamp_thumb…Non si cambia! Eccoli ancora dunque: procioni e conigli, che rallegrano i soliti sacchettini con coulisse, quelli che adesso più che mai sembrano adatti da infilare in valigia. Questa volta sono in una versione leggermente diversa, però: l’originale è sempre quello disegnato, ma c’è un piccolo passaggio in più, che consiste nella trasformazione dei disegni in timbri. E adesso sì che le possibilità di replica sono davvero infinite! Continua a leggere

Storie di conigli

cucchiaini_coniglio_thumbCe ne sarebbero tante, da raccontare. Almeno tante quanti sono i conigli; e già qui si presenta il primo problema, perché questo gruppetto sconclusionato di code a ponpon non riesce mai una volta a contarsi per bene. In origine il coniglio era uno, ma poi, come nei sogni e nelle storie di fantasia, erano tanti, e poi ancora, quando una linea inconsistente siè fatta carta stoffa e materia plastica, sono diventati uno per uno. Continua a leggere

I cammei da parete

profili_thumbStavolta l’interpretazione è sicura, via. Se vogliamo escludere l’ipotesi di un vasaio ubriaco che lavora su un tornio sbilenco, deve per forza trattarsi di due profili. Quelli dei padroni di casa, naturalmente, che si guardano composti e alteri. Ogni tanto buttano anche un’occhiata storta a Mr. e Mrs. Snob, che li spiano un po’ interdetti dal divano, indecisi se quei profili corrispondano davvero ai loro o si tratti di intrusi; e la diffidenza è reciproca… Continua a leggere