Sul filo di lana

Appena appena in tempo prima del cambio di stagione, per metterlo giusto un paio di volte e non di più, ma ce l’ho fatta. Il golfino con la gestazione di un elefante (l’acquisto della lana risale all’ottobre 2015) è finito, cucito, stirato e pronto per esere indossato nelle perdute mezze stagioni. Non c’è modello, non c’è taglia, non ci sono maglie da scalare e scolli da scavare; c’è – per fortuna – una moda dalle linee morbide e che non annovera la funzionalità tra i suoi scopi, per cui la riuscita è assicurata.

Continua a leggere

Le scarpine di feltro (lanose)

scarpine_thumbDa quando è arrivata, Agata per me è la Tarassippa. Queste scarpine sono sue. A chi volesse farne di simili, basteranno un po’ di feltro, un po’ di pazienza e un modello di scarpine per bambole, adattabile secondo necessità. E potete fermarvi qui. Ma la storia di queste scarpine è diversa; richiede uno sforzo di immaginazione, dieci minuti di tempo ad altro rubato e voglia di camminare a passo lento lungo vie dimenticate… Continua a leggere

Maxi skirt D.I.Y. facile facile!

maxiskirt_thumbAndare in garage è un po’ come andare a prendere un regalo. Vai lì per lasciare qualcosa, e sai che tornerai con qualcos’altro; qualcosa che non cerchi, che non sai più che è lì, e che, rigorosamente, non ti serve. Ma è così, è quella famosa ruota ben nota alla saggezza popolare, che girando dispensa alterne fortune: persone, oggetti e idee, tutti prima o poi scendono e poi tornano su, magari un po’ diversi nella forma, ma non nella sostanza… E stavolta il sottosuolo è stato generoso. Non una, ma due sorprese sono riemerse, Continua a leggere

Refashioning: il tubino

tubino_thumbÈ andata che volevo un vestito nuovo. E fin qui tutto ok. Ma è andata che lo volevo la sera per la mattina dopo,  e mi trovavo sprovvista di Fata Madrina… In assenza di bacchetta l’unica risorsa possibile era dunque il mucchio degli stracci cassetto dei “dismessi”, cioè tutto quello che non ho il coraggio di buttare ma che non metto più. Da lì sono saltati fuori un tubino nero, Continua a leggere

Refashioning: da gonna a maxi-bag

gonna_thumbFino ad ora i miei esperimenti di refashioning si erano limitati a passare da un capo di abbigliamento (o al massino due) ad un altro capo di abbigliamento, o da un accessorio (cravatta) ad un altro (cintura o borsa); ma stavolta la parola d’ordine è stata (con)fusion! L’idea mi è venuta rigirandomi tra le mani una gonna che da diversi anni oramai non porto più, e che mi è sempre stata un po’ precisa. E allora… hop! Continua a leggere

Refashioning: la gonna a balze palloncino

gonna_thumbQuesta storia comincia con un’oretta di shopping mancato. Un’oretta trascorsa girando per negozi che esponevano soltanto capi che non incontravano il mio gusto o che mi sarebbero stati male, o capi che mi piacevano tanto ma che sembravano troppo costosi. Specie in quel negozio tutto colorato di quel brand spagnolo tutto colorato che però ci si compra solo ai saldi. E allora, tornata a casa, le soluzioni erano due: Continua a leggere

La mantella viola

mantella tumbEccoci al mio secondo esperimento di mantella, o poncho che dir si voglia. Uno ogni anno e mezzo è una buona media, no? Se il modello primavera 2012 era servito per sperimentare la lavorazione a treccia, con quello autunno 2013 ho imparato la lavorazione a rombi, che a suo tempo avevo fortunatamente messo per iscritto: Continua a leggere