E-book reader sleeve – una storia come tante

BUSTINA_TUMBUna mattina, nel tiepido sole dell’inizio di novembre, un tocco leggero scosse il grande Tiglio del viale. “Zitti zitti che forse non s’è accorto… “, pensò il Batticoda. “Mmm?” fece il Tiglio, socchiudendo le palpebre. “E magari pensi anche che non ti abbia visto?” disse burbero all’uccellino…

Così mi piace pensarla, questa custodia per un contenitore di storie: come una storia essa stessa, che restituisca un po’ di poesia laddove la tecnologia, almeno in apparenza, la sottrae. Recentemente ho regalato un e-book reader, e naturalmente non potevo mancare di accompagnarlo con una “copertina” rigorosamente handmade. Per farla ho utilizzato ritagli di stoffa (riconoscete quella verde?😉 ), avanzi di vecchi jeans strappati e un po’ di nastrino; in più ho realizzato un disegno con i colori da stoffa (l’inizio della mia storia, appunto!) su un riquadro di tessuto bianco da applicare sulla custodia.

reader_occorrente

Per realizzare la custodia ho utilizzato lo stesso schema del sacchettino portatutto, con la fodera che si rovescia all’interno. Prima di assemblare le parti, però, ho attaccato la taschina interna sulla fodera (per contenere il filo dell’alimentazione) e il disegno sul davanti. Applicando il disegno sul jeans ho cucito insieme anche un rettangolo di pannolenci (che non compare nelle immagini) grande quanto il rettangolo di jeans, in modo da creare spessore e imbottire la custodia.

reader_cucitura

Successivamente ho assemblato jeans e fodera come nello schema e ho rovesciato il lavoro dall’apposita apertura, poi richiusa con la cucitura indicata nella foto. Ho poi ripiegato la fodera all’interno ed ho applicato il bottone, realizzato sfruttando la geniale intuizione di Daniela di Decoriciclo, che realizza anelli riciclando le cuciture dei jeans:

reader_dettagli

Ed ecco il prodotto finito!

reader_finale

…il Batticoda, un po’ spaventato, guardò il Tiglio di sottecchi: “Ma sono leggero, e ora arriva l’inverno, non posso stare tra i tuoi rami per ripararmi un po’?” Il Tiglio dette una scrollatina di rami e bofonchiò un sommesso “Vabbe’…”. Ma, adesso che le foglie erano cadute quasi tutte, quell’uccellino un po’ impertinente gli faceva proprio compagnia…

8 pensieri su “E-book reader sleeve – una storia come tante

  1. Ma quanto mi piace questa custodia! L’accostamento delle stoffe riciclose, la forma, il disegno, la storia che lo accompagna….tutto tutto!
    E ho trovato anche la sorpresa di essere citata….ti ringrazio molto. =)
    A presto.
    Ti auguro una serena domenica.
    Daniela

  2. Che meraviglia! L’albero mi fa impazzire… e i batticoda li conosco bene, fanno sempre il nido sulla centralina della caldaia in ditta (in cortile purtroppo di alberi non ce ne sono…)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...