Progetti

Cosa me ne faccio dei centrini

Proprio qualche giorno fa mia mamma, soppesando una busta piena di vecchi centrini lavorati all’uncinetto da lei e da mia nonna, e oramai da tempo fatti (giustamente!) sparire dall’arredo domestico, mi chiedeva cosa poterne fare. Nell’angolo dell’armadio non servono e occupano spazio, ma tutto sommato buttarli dispiace… La prima cosa a cui ho pensato è stata di farne dei cestini, bagnandoli in acqua e colla vinilica e poi facendoli asciugare su ciotole o contenitori rovesciati. Poi però mi sono messa un po’ a cercare in rete ed ho trovato tanti spunti che per adesso mi limito a segnalare, poi, magari…

idee riciclo centrini

Intanto, irrigidendo il centrino (utilizzando lo stesso sistema dei cestini, o al limite fissandolo su un supporto) e con l’aggiunta di lancette e meccanismo (che si possono recuperare da uno di quegli orologi da cucina di plastica venduti a pochissimo prezzo) ci si può fare un orologio, come questo. Incollandoli sopra o all’interno di contenitori in vetro si possono realizzare dei portacandele; un po’ frou-frou, ma all’aperto farebbero la loro figura. Tra le soluzioni che mi hanno colpito di più ci sono quelle che permettono di ridare vita a tende e divani, soprattutto quando sono stati messi a dura prova dagli artigli del gatto! Tanti centrini fissati in fondo ad una tenda creano una delicata balza asimmetrica e irregolare (e lo stesso si potrebbe fare con una tovaglia!), e messi qua e là negli angoli del divano sono delle originali pezze decorative. Ma l’idea più bella in assoluto è, naturalmente, quella più difficile da realizzare: fare con i centrini una grande lampada a sfera che getti magiche ombre sui muri quando si accende la luce (tutte le spiegazioni su http://www.treehugger.com/sustainable-product-design/upcycled-doily-lamps-shannon-south.html). Anni fa ho fatto qualcosa di simile con uno strato sottile di cartapesta lasciata asciugare su un grande palloncino che faceva da supporto e che, una volta asciugato il tutto, è stato eliminato; a sentire chi ha creato questa lampada, tuttavia, né la colla vinilica né quella per carta da parati reggono una struttura così grande… Ma troveremo una soluzione!

Annunci