Home decor, Pictures & paper

Il portatorte coi gufi

portatorte_tumbPiù di una volta credo di aver detto che mi annoiano i lavori in serie e che non amo rifare più di una volta la stessa cosa. Embè? O mi avete fraintesa… Oppure la verità è che per le amichine si fa anche un’eccezione! E poi, in effetti, il portatorte è una gadget piuttosto comodo, almeno per chi è abituato a condividere con amici e parenti i prodotti del proprio forno. Continua a leggere “Il portatorte coi gufi”

Annunci
Rummaging in the hollow

Il portatorte

Curiosando per blog creativi sono più volte incappata in questi simpatici (ma soprattutto funzionali!) gadget da cucina. Fino ad ora mi sono sempre adattata al trasporto manuale di vassoi e leccarde, tenuti in precario equilibrio come fossero sacre reliquie, o al massimo ho riciclato qualche contenitore di cartone della pasticceria… ma queste particolari shopper, che altro non sono che l’evoluzione fashion del classico asciughino con le quatro cocche annodate, sono davvero geniali.

Ne esistono diversi tipi, da quello più semplice (per concezione molto vicino al suddetto asciughino), consistente in un quadrato o cerchio di stoffa con dei manici, a quelli chiusi e dotati di cerniera, addirittura fatti a forma di torta, o dotati di manici e chiusura in velcro.

prtatorte_modelli

Come primo esperimento ho scelto una via di mezzo, di forma quadrata (qualche esempio qui e qui). Sulla parte superiore ci sono due alette e due manici, e funziona un po’ con il principio di una copertina per quaderno:

portatorte

Per realizzarlo non ho fatto altro che tagliare un quadrato di stoffa di 90 x 90 cm (più un paio di cm per le cuciture) e  piegarlo a metà (dritto contro dritto). Ho preparato poi i manici, cucendo due rettangoli di stoffa di circa 10 x 40 piegati a metà (dritto contro dritto) nel senso della lunghezza e rovesciati.  Ho inserito i manici all’interno del rettangolo grande come indicato in figura e ho cucito su tre lati, lasciando un buco di circa 10 cm per poter rovesciare il lavoro. Successivamente ho piegato il rettangolo ottenuto come indicato nel disegno ed ho cucito per fissare le “alette”. Queste ultime due cuciture possono rimanere a vista, magari fatte di un colore contrastante, oppure essere nascoste rovesciando nuovamente il lavoro.

modello_portatorta