Accessories

C’era una fiaba 2: La lepre e la tartaruga

Viviana dice “sghembare”, io dico “straliciare”; a diverse latitudini della lingua italiana definisce una stessa, identica situazione, la Nemesi della sarta alle prese con uno scampolo troppo preciso. Significa che il taglio della stoffa non è diritto rispetto all’andamento dei fili, Continua a leggere “C’era una fiaba 2: La lepre e la tartaruga”

Annunci
Accessories

C’era una fiaba 1: Il brutto anatroccolo

Può un paperottolo (non alieno) essere così grande da potersi mangiare un cigno in un boccone? La risposta è sì. Se poi i paperottoli arrivano a casa tua tutti imbustati e schierati in riga, lì per lì fanno anche un po’ paura. Sto parlando di quelli stampati sulla pezza Continua a leggere “C’era una fiaba 1: Il brutto anatroccolo”

Accessories

Denim “hobo bag”

E invece di finire il golfino di lana iniziato un anno e mezzo fa, ho fatto una borsa. Invece di portare avanti uno dei tanti progetti piantati lì. Invece di fare la spesa. Invece di sistemare lo studio. Lunedì sarebbe stato un giorno con tante piccole cose da sbrigare, uno di quelli in cui sposti le cose che non hanno posto da una parte all’altra, senza trovare soluzioni convincenti e con scarso giovamento per l’umore già storto di suo. Ma lunedì era anche il mio giorno libero: Continua a leggere “Denim “hobo bag””

Accessories

Emo tote bag

teschio_thumbQuesta borsina di stoffa, capiente e adatta all’estate, è stata pensata appositamente per mia sorella, per portare il necessario per il mare, la campagna, il lago, il cavallo, i libri...  Anche se nel titolo ho fatto un po’ la figa, ammetto che il “vero nome” di queste borse mi sfuggiva fino a poco tempo fa, e che devo la scoperta a Pinterest. Tote (Wikipedia docet!) Continua a leggere “Emo tote bag”