Wall art

Dalle antiche megalografie sulle pareti delle case di Pompei ai trompe l’oeil delle ville e chiese barocche e ai moderni wall stickers (per esempio quelli di Ikea), le pareti da sempre costituiscono un luogo privilegiato di espressione artistica, fosse anche soltanto per rendere personale e confortevole lo spazio di vita quotidiano.

E se dipingere le immagini direttamente sul muro fosse una soluzione un po’ troppo invadente per il vostro salotto, non è neanche detto che vi dobbiate per forza accontentare del vecchio quadro della nonna… in rete si trovano tantissime idee originali, che sfruttano e riciclano i materiali più diversi per farne (quasi) delle opere d’arte.

Wall sticker uccelliniPersonalmente trovo molto divertenti le pareti campite con un solo colore, e poi arricchite dall’applicazione di un adesivo. Quelli neri a silouette sono i più sobri, e forse quelli dall’effetto più riuscito; molto divertenti sono quelli che sfruttano il posizionamento degli interruttori o dei mobili. Ma per la decorazione di un piccolo riquadro risparmiato in una parete colorata vanno bene non solo le immagini, ma anche le parole: una definizione o una frase in tema con l’ambiente, per esempio, Wall sticker silouettemagari scritte a mano di vostro pugno.

Una originale interpretazione delle più tradizionali cornici le vede colorate, barocche, di forme diverse, e, soprattutto… vuote! Disposte le une vicine alle altre creano decisamente un bell’effetto decorativo, quasi fossero stucchi applicati alla parete (qui un esempio).

cornici vuote wall artfoto wall artUn capitolo a parte va dedicato alle foto; oltre ai diversi effetti che si possono creare con la disposizione delle cornici, le immagini si possono anche applicare su supporti di forme e spessori diversi che sembrano fuoriuscire direttamente dalla parete, a cui conferiscono colore e movimento (qui su supporto in legno).

vespa wall artorologio tazzine wall artInfine, disponendo di ambienti adatti e spazi sufficientemente ampi, al muro si possono appendere anche oggetti o decorazioni a rilievo; dalla soluzione un po’ estrema della mezza Vespa alle tazzine che indicano le ore di un grande orologio, gli oggetti di tutti i giorni vengono riciclati e rifunzionalizzati a scopo decorativo: e così persino le posate o le cazzuole da muratore possono diventare (pratici?) attaccapanni!

attaccapanni posateattaccapanni cazzuolePersonalmente non ho ancora sperimentato niente di tutto questo perché purtroppo… non mi bastano i muri!!! Ma presto mi piacerebbe realizzare una bella composizione di foto…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...