Pictures & paper

Linografie di primavera

No, non sono pitture su lino, anche se sarebbe indubbiamente più poetico; le linografie (o linoleografie) sono semplicemente stampe, ottenute da una matrice di linoleum. Il vegetale però in qualche maniera c’entra, perché l’olio di lino è uno dei componenti di questo materiale che, creato in origine per la realizzazione di pavimenti, si è poi nel tempo dimostrato straordinariamente duttile alla sgorbia e adatto a sposare i principi delle avanguardie artistiche di inizio XX secolo, quando si cominciò ad utilizzarlo per le stampe. La Civetta ci è arrivata come al solito per sbaglio, a partire dai timbri incisi su gomma; il desiderio di espandersi oltre i cinque centimetri della “gomma gigante” del 99Cents, l’arrivo di un rullo e i prezzi decisamente competitivi del linoleum rispetto ai blocchi di gomma da incisione hanno fatto il resto. E questa tecnica mi piace così tanto che alle stampe ho dedicato una intera pagina del Fancyhollow: le stampe si possono ricreare ogni volta uguali e sempre diverse, e la necessità di lavorare pensando “in negativo” al momento del disegno richiede un esercizio totalmente diverso rispetto alla copia dal vero.

Per le ultime stampe ho scelto uno dei colori che mi piacciono di più, nelle sue infinite gradazioni come nella fantasia dei nomi: ottanio o pavone che sia, questo miscuglio di blu, verde e bianco trasmette serenità ed energia, e mi ricorda le acque gelatinose dei fiumi di montagna. L’ortensia è stampata da una delle prime matrici che ho realizzato (la prima versione era in rosso); il border collie invece è il canino preferito di Chiara, ed è fatto apposta per lei.

I soggetti delle altre stampe sono sempre temi naturali, piante o animali. In particolare ce n’è uno che sarebbe adatto anche come supporto per il menù di Pasqua… vediamo se indovinate qual è? 🙂

Annunci

4 pensieri riguardo “Linografie di primavera”

    1. O almeno è la fissa del momento! 😄 Confesso che per la prima stampa che ho fatto ho acquisto il disegno in digitale e lo ho invertito con Photoshop per capire come dovevo incidere. Poi con gli altri, come al solito, ho provato e son stata a vedere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.