Lo stile nordico, l’arte antica e il carnevale

maschera_thumbUn po’ come “polenta cozze e morchia“, si dice a casa mia, per indicare tre cose che niente hanno a che fare tra loro, costrette in una unione forzata. A volte, però, dai risultati sorprendenti e inaspettati, come spesso accade nel Fancyhollow: quando immagini, suggestioni e reminescenze contribuiscono, inconsapevoli soci, alla conclusione di un processo creativo… L’inizio di questa storia è la richiesta di una maschera, in periodo ancora di carnevale; una maschera un po’ stregonesca, un po’ sciamanica, bianca. Niente di troppo tranquillizzante, insomma. Però queste sfide mi piacciono, ed alle spalle ho già un esperimento ben riuscito di maschera da demone di cartapesta, quindi… sfida accettata. Attributo imprescindibile, oltre al colore, le corna.

Ed eccoloa lì, che mi si presenta davanti già bella e finita, con quell’aria nota ma non ancora riconosciuta, e fare lo schizzo e iniziare a tagliare e modellare il cartone è un attimo.

maschera4

È solo quando inizia la fase di copertura con la carta bianca strappata, però, che i suoi contorni si fanno più nitidi, e i tratti animaleschi vengono più fuori. Sono i tratti delle teste dei buoi, quelli che nell’antichità venivano sacrificati agli dei e i cui crani, con le corna, venivano appesi insieme a ghirlande vegetali per decorare i santuari. E che, sempre come decorazione, venivano replicati nel candore nel marmo e impiegati per abbellire gli edifici. Sono i tratti dei bucrani!

maschera1

Ma è mentre penso a come starebbe bene appesa al muro che, dietro la reminescenza, spunta la suggestione: non ricorda forse anche quei falsi trofei di cartone di cui ultimamente straripano le bacheche di immagini di home decor, quelle teste di alci o di renna che lo stile nordico sta imponendo al nostro gusto, nella versione in cartone riciclato come in quella di legno colorato?

maschera2

Una tendenza che non mi fa impazzire, perché mi rimanda troppo da vicino all’immagine del trofeo di caccia imbalsamato, ma a cui, innegabilmente, oramai mi sono abituata. Che poi… perché l’animale cacciato no è quello sacrificato sì? Rinunciate alla logica, oh voi che vi imbattete nei pregiudizi classicisti. Il bucranio è antico, e va bene; la renna dell’Ikea, mi spiace, no!

maschera5

Venendo alla realizzazione della maschera, come ho accennato, si tratta di una struttura in cartone di recupero (tenuto insieme con lo scotch carta) sulla quale ho applicato diversi strati di carta da cucina strappata, spennellata con una soluzione di acqua e colla vinilica, con una tecnica già illustrata e spiegata altrove. Quando il cartone è bagnato è anche facilmente modellabile, e si ottiene agevolmente la curvatura per adattarlo al volto. Per realizzare le parti in rilievo ho utilizzato del cotone idrofilo imbevuto nella stessa soluzione, a sua volta poi ricoperto di carta.

maschera6

Si tratta di una lavorazione semplice ma dai tempi un po’ dilatati, vista la necessaria asciugatura tra uno strato e l’altro. Una convivenza di settimane tra me me e questo ossuto muso di capro, che ha fatto sì che si dileguasse ogni sospetto ed ogni pretesa di inquitudine. Ora che persino la Buba ha abbandonato ogni diffidenza, a questo bianco spettro non resta che scegliere la parete che preferisce.

11 pensieri su “Lo stile nordico, l’arte antica e il carnevale

      • No,non dire così! Nella mia immaginazione mi sento una ragazza di bottega con il suo mortaio a…pestare stracci.
        Comunque quando vado a visitare mostre, musei e in qualsiasi altro posto, sono particolarmente attratta da opere in cartapesta.
        Non fermarti, avanti così!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...