La volpina di lana infeltrita (e un dietro le quinte)

volpelana_thumbSon tutte uguali. Che siano di feltro, di lana, con gli occhi di perlina o di bottone, fanno tutte così. Arrivano spaurite e timidine, si rimpiattano, fanno capolino. Poi ci pigliano gusto e non te ne liberi più: stanno sempre in mezzo, si danno delle arie da furbetti, fanno amicizia con la Buba e a volte ti si sppiccicano persino sui vestiti. Tutte così le creature che compaiono nel Fancyhollow! Non si è smentita neanche la volpina, spuntata da una scatola piena di morbida lana colorata in una fredda sera di gennaio. La lana (cardata) è quella arrivata per Natale da parte di Casa Ignoli, che ancora non avevo avuto il tempo di intaccare: impalpabili matassine di tutte le sfumature possibili, belle anche solo da guardare, figuriamoci da infeltrire con l’ago…

lana

Per iniziare ho scelto di realizzare una volpina: per la prima volta ho sperimentato l’accostamento di due colori diversi sovrapponendoli, e nel prossimo esperimento ho intenzione di tentare anche con le sfumature (ma sapete che con la lana infeltrita ad ago si “dipingono” addirittura paesaggi?). Per non sprecare inutilmente lana, a differenza degli altri lavori realizzati in passato, ho inserito all’interno del corpo un batuffolo di ovatta da imbottitura, sul quale ho avvolto la fibra da infeltrire. Le orecchie e la coda sono invece realizzate a parte e poi accorpate, sempre infeltrendo con l’ago, senza cucire o incollare.

volpelana1

Dopo le prime esitazioni davanti all’obiettivo e una lunga spiegazione di come le foto sarebbero servite per il blog, la volpina ha accettato di posare. Prima però ha voluto vederlo per bene questo Fancyhollow, e si è concentrata soprattutto su un post(er), che ha immediatamente stimolato il suo spirito di emulazione!

volpelana3

Avete capito chi è il suo eroe? La sessione di shooting, per quanto breve, naturalmente non è passata inosservata: la Buba al solito si è incuriosita e ha voluto a suo modo aiutare (o meglio  “presenziare”) durante le operazioni…

volpelana2

Forte della sua armatura, però, la volpina non si è fatta intimorire, e anzi ci ha preso sempre più gusto…

volpelana4

Visto com’è appiccicosa e comunicativa, prevedo presto la sua trasformazione in ciondolo o spilla, così da portarla con me e farle vedere un po’ di mondo!

14 pensieri su “La volpina di lana infeltrita (e un dietro le quinte)

  1. E’ stupenda! Mi piacerebbe tanto provare a creare qualche piccolo pupazzetto ma non so davvero da che parte cominciare. Chissà se ti andrebbe di fare un piccolo tutorial indicando i rudimenti e le prime attrezzature?🙂 sai come si dice, no? Domandare è lecito… buona giornata!

    • Grazie Viv! In effetti potrei documentare le fasi di lavorazione! In realtà anche io vado molto a occhio, non ho mai guardato tutorial o letto spiegazioni, non so se procedo nella maniera giusta! Magari è l’occasione x affinare la tecnica!😉

  2. Ma che fantasia hai?!? Non solo a realizzarle ma…per le storie che ci fai ruotare attorno! Lo so, lo so, sono storie vere, mica inventate… 😒😄
    Tenerissima la volpina!! E la Buba…pare Greta Garbo! 😂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...