Home decor

Nuovo look al tavolino

tavolinobianco_thumbÈ rococò, perché le zampe così ce le hanno i tavolini di Versailles; è vintage, perché è datato 1975; è shabby, perché è finto vecchio scorticato; è chic, perché (ora) è bianco. Potrei continuare trovando chissà quanti altri aggettivi pretenziosi che fanno tanto rivista di arredamento, ma la verità è che questo tavolino è un po’ come le ruote di pietra che seguono il povero Fantozzi dalla caverna all’astronave… gira in casa mia da quando io non c’ero ancora! È passato da salotti e campeggi, case al mare e garage; ora, per quell’avvicendamento che caratterizza la storia di alcuni oggetti particolarmente longevi di cui parlavo nel post precedente, è di nuovo il suo turno, stavolta in terrazza, per l’aperitivo sotto l’ombrellone. C’è da chiedersi in effetti come abbia fatto a raggiungere le 40 primavere, dato che in famiglia ho sempre sentito dire da tutti che era orribile!

Il tavolino si presentava bicolore, dorato (addirittura un oro shabbato, direi…) e di un arancione che, anche se non sapessi per altre vie la data in cui è arrivato in dono, lo marchia in maniera indelebile come prodotto degli anni Settanta. Non esattamente qualcosa di sobrio, ecco… La forma però mi è sempre stata simpatica, quindi ho deciso di dargli un nuovo aspetto. Ed è bastata una spruzzata di smalto acrilico bianco!

tavolino_primadopo

Ho ripassato più volte il colore in modo che la copertura fosse uniforme, data la tenacia del suddetto arancione.

tavolino_intera

Una volta asciugato il tutto ho passato qua e là, in particolare sui decori a rilievo, un colpo di carta vetrata fine, per riportare in vista l’oro sottostante:

tavolino_dettagli

Non ho voluto esagerare troppo per non rendere l’aspetto eccessivamente stucchevole (se già non lo fosse abbastanza! :-D). Se rimane in terrazza, il resto lo farà il tempo!

E allora… CIN CIN! Cento di questi giorni al rinato tavolino brutto!

tavolino_finale

Annunci

9 pensieri riguardo “Nuovo look al tavolino”

  1. Brava Silvia, il tavolino te ne sarà grato. In ogni casa ci sono oggetti che si tramandano le generazioni nonostante la loro bruttezza… ne ho anche io da qualche parte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.