Una sera una cena d’estate…

tavola_thumb… con l’apparecchiatura coordinata nei toni, il dispiegamento di chicchere da parata della nonna al gran completo e, soprattutto, tutti quei piccoli dettagli assolutamente frivoli e inutili, così “da femmine”, che solo in una cena tra amiche pettegole possono essere davvero apprezzati! È proprio cogliendo l’occasione di un invito tutto al femminile, infatti, che mi sono divertita a realizzare una serie di decorazioni viste qua e là in giro per il web (ma come si faceva quando non c’era Pinterest?). Per abbellire la tavola, coperta con una tovaglia candida, ho utilizzato un mazzolino di lavanda e spighe di orzo, realizzato con la complicità del collega giardiniere, e collocato in un innaffiatoio di alluminio Ikea dall’aspetto un po’ rustico.

lavandaAll’estremità opposta del tavolo, pronti per la cena in piedi, ho sistemato i bicchieri, dalla foggia decisamente retrò, e i piatti nei toni del verde e lilla, come il mazzolino. Sul tavolo hanno anche trovato la loro collocazione le mini-lanterne di vetro di recente realizzazione. Per sistemare le posate ho preparato dei “cartocci” con i tovaglioli, anche loro nei toni del viola, legati con uno spago e decorati con delle piccole etichette colorate:

portaposateQualcuno, una volta staccato il cartoncino, l’ha poi legato al bicchiere, per essere sicuro che nessuno attingesse impunemente al limoncello altrui. La realizzazione delle etichette è semplicissima: ho rielaborato alcune immagini trovate in rete, anche queste di gusto un po’ retrò e già utilizzate per il travel book; è poi bastato stamparle su un cartoncino, ritagliarle e inserire un occhiello metallico nel buco, con l’apposita pinza punzonatrice.

etichette_stampaL’immagine qui sopra, già in formato aA4, è scaricabile; le etichette potrebbero anche adattarsi a vasetti o sacchettini di prelibatezze fatte in casa, o accompagnare piccoli doni culinari… Voi che ne fareste?

Infine, sempre per il capitolo decorazione, sul tavolino il tema della lavanda era ripreso da una spiga inserita in un bicchiere da vodka:

decorareQuesto per quanto riguarda la preparazione; se poi qualcuno fosse tentato da un assaggio di ciò che ha seguito… potete andare a curiosare qui (si sa che la collaborazione tra pennuti dà sempre ottimi risultati…)!

11 pensieri su “Una sera una cena d’estate…

  1. Eh… già ho visto le prelibatezze di Alice e ora vedo il contesto, davvero molto molto carino! L’innaffiatoio è perfetto per rendere l’atmosfera un po’ rustica ma ricercata🙂

  2. Accipicchia che impegno! io mi ripropongo sempre di apparecchiare la tavola in maniera divertente per gli ospiti, poi mi ricordo all’ultimo momento e rimando all’occasione successiva! Sono una frana!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...