Un cache-pot d’ “argento”

pot_thumbIl bello di certe “creazioni” è che proprio non ci pensi. Non hai programmato di farle, non ne hai bisogno (beh, a dire il vero questa è una caratteristica comune alla maggior parte del ciarpame che popola il Fancyhollow), non le hai viste da qualche parte e non sai neanche se vale la pena. Ma succede così: succede che vai in garage a cercare un modestissimo sottovaso di plastica e non lo trovi; succede che mentre sbuffi giri l’occhio e vedi un ciotolo marrone sbeccato buttato in un angolo; e succede che poi vedi sulla mensola accanto lo spray cromato e… ZAC!

pot1

Non ho fatto praticamente niente, se non spruzzare. Però adesso ho un bel sottovaso argentato con l’alisso dentro, che accanto all’altro cache-pot zincato dell’Ikea ci sta a meraviglia!

pot2

Come al solito, però, è la storia del suddetto ciotolo quello che mi piace di più. Se non ricordo male, quando ero piccola fu passato ai miei nonni insieme ad una partita di oggetti difettati da qualcuno che aveva una ceramica, al grido di “Fanne un po’ che ti pare e sennò buttali via”. Erano tutti bianchi, di varie forme, e alcuni di loro furono dipinti con lo smalto marrone. Mai assurto alla dignità della tavola e nemmeno della casa (e si capisce il perché…), il ciotolo è sempre rimasto come porta-qualche-cosa in garage. Finché non gli è capitata accanto una bomboletta di spray cromato…

6 pensieri su “Un cache-pot d’ “argento”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...