De strigidis – Quando la civetta fa i gufi

gufo_tumbGufi e civette (gli Strigidi, appunto) indipendentemente dalle mode mi hanno sempre fatto simpatia: tutti, dalla civetta di Atena ad Anacleto della Spada nella Roccia (tanto che ci troviamo nel Fancyhollow…). Sono animali buffi, un po’ goffi da fermi ma maestosi nel loro planare silenzioso, con l’espressione seria e impertinente e gli occhi tondi e frontali, che tanto li avvicinano agli animali “pelosi”. E allora gufi sulle gonne, gufi di stoffa, gufi timbro, gufi sulle targhe, per non contare quelli regalati, sulle tazze o come decorazione (grazie Piumino!). E gufi ciondolo, infine, di creta autoindurente, pensati come cadeau natalizio ma buoni per tutte le stagioni. Per realizzare questi ciondolini, che possono essere fatti con qualunque pasta modellabile (sperimentati anche gli orecchini in fimo!), occorrono pochi e semplici materiali e tre mosse tre:

gufi_step1Per prima cosa con la pasta bisogna modellare una goccia delle dimensioni desiderate, a seconda dell’oggetto che si è scelto di realizzare; successivamente si piega all’ingiù la punta della goccia, che prima va leggermente appiattita. Si formerà così, automaticamente, il becco e lo spazio per gli occhi, con le sopracciglia in rilievo. Come ultimo passaggio si aggiungono due palline schiacciate e forate per gli occhi e altre due palline appiattite per le zampe, in cui vanno segnate le dita con uno strumento appuntito o un bastoncino (basta uno stuzzicadenti). Se i nostri gufetti sono poi destinati a diventare dei pendenti è necessario praticare anche un foro verticale passante, dalla testa ai piedi.

owlsIn questo caso ho colorato la creta una volta essiccata, visto che quella autoindurente, mancando della cottura in forno, resta di un brutto color grigino. Ho poi aggiunto solo poche sfumature dorate ed ho coperto con un protettivo trasparente, a dare un po’ l’idea della ceramica (dire porcellana dorata tipo Ginori forse è troppo, vero?). Infine, con il filo di rame, ho creato un asola e ho fissato il gufo ad un rametto di legno, di quelli che si trovano sulla spiaggia.

4 pensieri su “De strigidis – Quando la civetta fa i gufi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...