Il maxi-portagioie

Possedendo una notevole quantità di paccottiglia, tra acquistata, regalata e autoprodotta, tempo fa ho approfittato di una capiente scatola in legno abbandonata in casa per realizzare un contenitore destinato ad accogliere collane e bracciali; adesso troneggia sulla mia cassettiera e, più che un portagioie, mi ricorda tanto lo scrigno dei tesori dei pirati!

maxi portagioie

La scatola è di quelle che si usano per contenere le bottiglie, in particolare in questo caso il geroboamo (la bottiglia da 3 litri). Dopo averla scartavetrata per lisciarla un po’, ho provveduto a scurirla, sia all’interno che all’esterno, con un paio di mani di impregnante ad acqua. Una volta asciugata la vernice ci ho incollato sopra con la colla vinilica le perle in vetro che si usano per decorare la tavola o i portacandele, seguendo uno schema geometrico.

maxi portagioie occorrente

Comodo è comodo, c’entrano monili di ogni forma e dimensione e quando è chiuso sta tutto in ordine; basta avere la pazienza, ogni tanto, di sbrogliare l’informe matassa di perle-nastri-ciondoli-e-fili che, chissà perché, si forma regolarmente all’interno…

______________________________

Ti potrebbero interessare anche:

portaincenso

Il topo matto portaincenso

portafoto

La cornice barocca

 

3 pensieri su “Il maxi-portagioie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...